Regione Piemonte

Certificato di agibilità

Ultima modifica 21 giugno 2018

Settore Pianificazione e Gestione del Territorio

Responsabile del Procedimento

Ing. Matteo Tricarico - matteo.tricarico@comune.sanmaurotorinese.to.it

Dirigente responsabile

Ing. Matteo Tricarico

Descrizione del procedimento e riferimenti normativi

Il Certificato di Agiblità attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi installati, valutate secondo quanto dispone la normativa vigente.
Il soggetto titolare del permesso di costruire o il soggetto che ha presentato la denuncia di inizio attivita' o la Segnalazione Certificata d’Inizio Attività, o i loro successori o aventi causa, sono sempre tenuti, a seguito di interventi di nuova costruzione, sopraelevazioni e ricostruzioni, totali e parziali, a chiedere il rilascio del Certificato di Agibilità.
Il certificato deve essere richiesto entro quindici giorni dall'ultimazione dei lavori di finitura dell'intervento. E' inoltre necessario presentare la domanda anche nel caso di interventi su edifici esistenti qualora le opere eseguite abbiano modificato le predette condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico e conformità degli impianti.
La mancata presentazione della domanda comporta l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 77 a 464 euro.

Il certificato di agibilità puo' essere richiesto anche:
a) per singoli edifici o singole porzioni della costruzione, purche' funzionalmente autonomi, qualora siano state realizzate e collaudate le opere di urbanizzazione primaria relative all'intero intervento edilizio e siano state completate e collaudate le parti strutturali connesse, nonche' collaudati e certificati gli impianti relativi alle parti comuni;
b) per singole unita' immobiliari, purche' siano completate e collaudate le opere strutturali connesse, siano certificati gli impianti e siano completate le parti comuni e le opere di urbanizzazione primaria dichiarate funzionali rispetto all'edificio oggetto di agibilita' parziale.
Il rilascio del certificato di agibilità non impedisce l'esercizio, da parte del Comune, del potere di dichiarazione di inagibilità di un edificio o di parte di esso ai sensi dell'articolo 222 del regio decreto 27.07.1934, n. 1265 (art. 26 D.P.R. n. 380 del 2001).

Normativa di riferimento :

  • ARTT. 24-25-26 D.P.R. n.380 del 6 giugno 2001 e successive modifiche "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia”
  • ART. 12 Regolamento Edilizio Comunale D.C.C. n. 19 del 28-3-2006

Termine per l'adozione del provvedimento finale

Trenta giorni dalla presentazione della relativa richiesta.
Trascorso inutilmente tale termine, l'agibilita' si intende comunque attestata nel caso sia stato preventivamente rilasciato, sul progetto edilizio, il parere favorevole dell'A.S.L. di cui all'articolo 5, comma 3, lettera a) del D.P.R. n. 380/2001. Decorsi sessanta giorni dalla presentazione dell’istanza al Comune ed in assenza di richieste di integrazioni da parte dei competenti Uffici, l’agibilità s’intende inoltre attestata se la conformità del progetto alle norme igienico-sanitarie era stata autodichiarata dal progettista.

Soggetto cui e’ attribuito, in caso di inerzia del dirigente responsabile, il potere sostitutivo di adozione del provvedimento finale, modalità per attivare tale potere

Il soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo è il Segretario Generale Dott. Gerardo Birolo - Telefono 0118228019 - mail: gerardo.birolo@comune.sanmaurotorinese.to.it
Il potere di intervento sostitutivo viene attivato rivolgendo richiesta scritta da inoltrarsi all’indirizzo di posta elettronica sopra riportato. (Art. 2, c. 9 bis, L. 241/90)

Atti e documenti da allegare all'istanza modulistica e fac-simile di autocertificazioni

La richiesta del Certificato di Agibilità deve essere corredata della seguente documentazione:

  • richiesta di accatastamento dell'edificio, sottoscritta dal richiedente il certificato di agibilità,
  • dichiarazione , sottoscritta dal richiedente il certificato di agibilita', di conformita' dell'opera rispetto al progetto approvato, nonche' in ordine alla avvenuta prosciugatura dei muri e della salubrita' degli ambienti;
  • dichiarazione dell'impresa installatrice che attesta la conformita' degli impianti installati negli edifici adibiti ad uso civile alle prescrizioni di cui agli articoli 113 e 127, nonche' all'articolo 1 della legge 9 gennaio 1991, n. 10, ovvero certificato di collaudo degli stessi, ove previsto, ovvero ancora certificazione di conformita' degli impianti prevista dagli articoli 111 e 126 del D.P.R. n. 380/2001

Il Modulo per la richiesta è disponibile presso la Segreteria Amministrativa dei Servizi Edilizia e Urbanistica del Settore pianificazione e gestione del territorio - Via Martiri della Libertà 150, 2° Piano - e scaricabile dal sito web istituzionale del Comune www.comune.sanmaurotorinese.to.it alla voce "Modulistica".

Ufficio competente

Sezione Edilizia - del Settore Pianificazione e Gestione del Territorio Via Martiri della Libertà 150, 2° Piano
Orario di apertura al pubblico: mercoledì e venerdi dalle ore 08.30 alle 12.30
e-mail: edilizia@comune.sanmaurotorinese.to.it
Fax n. 011/8228001 - Tel. 011/8228003 Geom. Valter Casalegno; Tel. 011/8228060 Arch. Alessandra Pregno.
Pec: settore.tecnico@cert.comune.sanmaurotorinese.to.it

Costi e modalità per effettuare i pagamenti

  • domanda in marca da bollo da €.16,00,
  • 1 marca da bollo da €.€.16,00 ( in caso di rilascio del certificato)
  • € 34,00 per diritti di segreteria da pagarsi al momento del ritiro presso la Segreteria dei Servizi Edilizia e Urbanistica del Settore pianificazione e gestione del territorio

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale riconosciuti dalla legge a favore dell'interessato

In caso di errata trascrizione dei dati nel Certificato da parte degli Uffici, il soggetto interessato può presentare formale istanza al Comune per la rettifica.